top of page
copertina Operai fondo.jpg

La Turandot vista da dietro le quinte

La produzione E45 riporta l’Opera Lirica italiana alla sua tradizione popolare nel format inedito “Operai all’Opera” in una prima edizione dedicata a Giacomo Puccini.

concept

Immaginate il retropalco di una grande produzione operistica, pieno di manovalanza, tecnici, figuranti, ecc. In questo contesto, dopo le prove e le molte repliche, l’opera diventa qualcosa che penetra nell’intimo delle persone.

Frammenti particolarmente incisivi vengono salvati e intonati...trame e possibilità sperimentate.

Nove tra attori e cantanti, accompagnati dall’orchestra diretta dal M° Leineri, condurranno
il pubblico all’interno della trama e degli snodi musicali della Turandot in un formato nuovo
che permetterà allo spettatore di assistere all’Opera da un punto di vista inedito: il dietro le
quinte. Saranno infatti le maestranze, gli operai del titolo che da sempre animano il
retropalco, a diventare lo strumento con cui riportare l’Opera Lirica Italiana, alta ed aulica,
ad un contesto popolare così come da tradizione.

in scena

22 Giugno | Villa De Sanctis | ore: 20:00

9 Giugno | Parco Veratti | ore: 20:00

28 Settembre | ATER Torrevecchia| ore: 18:30

Logo nero.png

Operai all'Opera | Turandot

ingresso gratuito

Senza titolo (4).png

In questa occasione gli spazi circostanti  si trasformeranno in un’area scenica in cui attori e orchestra porteranno una nuova prospettiva al repertorio di Giacomo Puccini mettendo in scena la “Turandot” per celebrare il genio del compositore nel centenario della sua scomparsa.

Turandot

"Turandot" è un'opera di Giacomo Puccini ambientata nell'antica Cina. La principessa Turandot sfida i pretendenti con tre enigmi, uccidendoli se falliscono. Calaf, un principe sconosciuto, risolve gli enigmi e propone un'ultima sfida: scoprire il suo nome entro l'alba. Liù, una schiava innamorata di Calaf, si suicida per proteggere il suo segreto. Commosso dal sacrificio, Turandot accetta di sposare Calaf.

crediti

un progetto di Fabio Morgan 

 

riscrittura e direzione musicale M° Francesco Leineri

drammaturgia scenica Matteo Cirillo, Emiliano Morana, Fabio Morgan 

 

con Matteo Cirillo, Chiara David, Diego Migeni, Emiliano Morana, Francesca Pausilli, Gioele Rotini 

 

In collaborazione con Musica Necessaria Ensemble

Direttore M° Francesco Leineri 

 

Rosaria Angotti, soprano 

Marika Spadafino, soprano 

Alexandru Tiba, tenore 

 

Nicola Scialdone, oboe

Livia Tancioni, clarinetto

Antonio De Santis, fagotto

Elisa Gerolimetto, tromba

Fabio Cuozzo, percussioni 

Lorenzo Olivero, violino 

Luicelis Vasquez, viola 

Riccardo Viscardi, violoncello

Federico Passaro, contrabbasso

 

organizzazione Gianni Parrella 

costumi Alessandra Muschella

una produzione di E45 in dialogo con La Città Ideale

copertina Operai fondo.jpg
bottom of page